YogAssisi > Blog  > Adi Shakti, la forza primordiale del femminile

Adi Shakti, la forza primordiale del femminile

Adi Shakti, Adi Shakti, Adi Shakti, Namo Namo
Sarab Shakti, Sarab Shakti, Sarab Shakti, Namo Namo
Pritham Bhagvati, Pritham Bhagvati, Pritham Bhagvati, Namo Namo
Kundalini Mata Shakti, Mata Shakti, Namo Namo

Traduzione:
Mi inchino al potere primordiale
Mi inchino alla onnicomprensiva energia
Mi inchino a ciò che Dio crea
Mi inchino al potere creativo della Kundalini, il potere della Madre Divina

Il Mantra rappresenta i tre aspetti del Divino: Creazione, Organizzatore, Distruttore. Suggerisce “Namo”, di inchinarsi, come gesto d’umiltà e reverenza davanti alla Creazione, alla Kundalini Mata Shakti , la forza creativa incarnato dall’energia della madre.

“Quando una donna canta questo mantra, l’Universo rimuove i blocchi. La donna non è nata per soffrire e la donna ha bisogno del potere sella sua Shakti, non ha bisogno di nessun altro. Non ci sono scherzi, non sono fantasie e non sono promesse: quando una donna ricorda questo mantra e al momento del bisogno lo vibra, il Divino si manifesta.” (Yogi Bhajan)

La donna è pura energia creativa
Quando la donna è allineata con la dignità, la forza, la grazia della forza Madre, Generatrice, tutto sboccia in modo creativo e tutto ha la possibilità di essere in armonia. La vita può fluire, colmare lo spirito e tutto ciò che la circonda.

Il primo principio richiesto ad una donna per comprendere se stessa è accettare con determinazione che lei è una Donna. Questo principio è chiamato Prakriti Sodhan: Prakriti significa creazione di Dio, Sodhan significa svuotare; la donna deve svuotare il suo subconscio e scoprire la propria Forza Creativa. La donna e la sua vita sono esattamente ciò che essa crea.

Quando la Kundalini sale lungo la colonna vertebrale, i neuroni cerebrali si attivano, la conoscenza si espande e premette alla Luce Divina della propria anima di proiettarsi fuori attraverso i chakra, manifestando la propria realtà.

Questo è il potere creativo è nella donna.
Questo potere creativo è la donna.

La donna è un canale attraverso il quale la grazia e la creazione possono manifestarsi sulla Terra. Confrontarsi con l’Infinito è una delle esperienze più belle della vita, lasciare andare le vecchie idee, i vecchi schemi e arrendersi a nuove forme pensiero: accettare la propria natura di donna, trascenderla e connettersi con la radianza e la luce dell’Infinito. Diventare una Donna Divina. Yogi Bhajan diceva che ogni donna, consapevole della propria natura, può sempre affermare che “I know the unknown is known to me”; nulla può donare alla donna sicurezza e autostima più di questo.

In allegato la MEDITAZIONE SULLA MADRE DIVINA, che dona concentrazione e chiarezza mentale, aiuta a rimuovere i blocchi causati dall’insicurezza e connette alla frequenza della Grande Madre – Generatrice, Protettrice, Grembo Primordiale.

L’origine del simbolo Adi Shakti
L’Adi Shakti rappresenta la forza creativa dell’Universo. Nei tempi passati, quando le civiltà cominciarono a pregare la Divinità, una vergine si recava sulla cima della montagna, sollevava le braccia al cielo e pregava l’Infinito Universo: il simbolo Adi Shakti rappresenta questo. Le due spade ai lati rappresentano le mani protettrici della Divinità, il cerchio rappresenta l’Infinito, la spada centrale rappresentano, nelle lame laterali, Ida e Pingala, all’interno delle quali scorre il flusso della vita.

Che tu possa essere benedetta, che l’energia del Divino Femminile sia sempre in te.
Che tu possa sviluppare una mente meditativa in modo da poter vedere la tua splendida anima.
Che tu possa, qualsiasi cosa crei in te stessa o intorno a te, essere accompagnata dalla gentilezza, dalla consapevolezza e dalla purezza.
Guarda alle sfide della vita con coraggio e sorridi, sapendo che sei sempre al sicuro e amata.

 


 

Allegati:

Gian Maria Turi

Pratico Kundalini Yoga dal 2013. In precedenza ho studiato Kabbalah in Israele per 3 anni ma mi occupo religioni e spiritualità dall'infanzia. Mi interessano le modalità di interconnessione spirito-materia e le presenze di sacralità sul territorio (in passato, per esempio, ho compiuto un pellegrinaggio in India per visitare alcuni Shakti Pitha). Ritengo sia il momento per una riconsacrazione della vita degli esseri umani nel mondo. Ho scritto 5 libri, di cui 2 per bambini, lavoro come insegnante di lingua italiana per stranieri, editor, traduttore.