YogAssisi > Blog  > Come usare il mala per la meditazione
come usare il mala per la meditazione

Come usare il mala per la meditazione

Come usare un mala per la meditazione

Puoi usare il mala indifferentemente con la mano destra o sinistra. Comincia sempre dal grano vicino alla pietra del Guru e, mentre ripeti il mantra, con il pollice muovi ogni grano verso il corpo, in questo modo la pietra del Guru diventa l’ultimo grano della meditazione. Quando arrivi alla pietra del Guru, ripeti il mantra per poi ricominciare da capo girando il mala senza l’aiuto dell’altra mano. Muovi un grano per ogni ripetizione del mantra.

LA COLLEZIONE JAPAMALA DI YOGASSISI

SFOGLIA IL CATALOGO

L’uso delle dita con il mala

Ogni dito che usi fa riferimento a diversi effetti sul cervello, a seconda di cosa vuoi stimolare nella tua vita:

    • indice (Giove): saggezza, conoscenza e prosperità
    • medio (Saturno): per pazienza
    • anulare (Sole): salute, vitalità e rinforzo del sistema nervoso
    • mignolo (Mercurio): abilità di comunicare e intelligenza.

I mantra recitati con il mala

Recita l’intero mantra su ciascun grano (non uno per parola). Puoi anche usare il tuo mala per la meditazione per le affermazioni, ripetendo l’affermazione con ogni grano. Le recitazioni possono essere fatte in silenzio, sussurrate, cantate o pronunciate ad alta voce.

Quando si sceglie un mala, è importante scegliere pietre che si concentrano sui risultati che stai cercando nella tua meditazione o che siano in risonanza con la tua lettura numerologica, base da cui puoi fare partire il tuo percorsi di auto-rivelazione.

Yo Ko

Tutto ciò che ho visto mi insegna a fidarmi del Creatore per tutto ciò che non ho visto.